Vai al contenuto

Verbale riunione COMITES 30/09/22

Data: 30/09/22

Luogo: Rehov Hamered 25, Tel Aviv

Presenti: Arik Bendaud,Angelica Livne Calo, Claudio Segre, Alberto Corcos, Davide Levy, Marco Graziosi (in rappresentanza Consolato).

Collegati in remoto: David Debash, Lia Spadoni, Roberto della Rocca, Maria Silvera .

Assenti: Stefania Tedeschi, Daniele Moscati e David Sion Raccah.

La riunione si apre con un aggiornamento del presidente sulle ultime attività del Comites nel corso dei mesi estivi con particolare riferimento ai progetti integrativi volti ai cittadini italiani in Israele. Alcuni di questi sono attualmente congelati per la mancanza di fondi. Tra questi e’ stato ricordato che il progetto dedicato all’assistenza pensionistica sta andando avanti grazie al lavoro della promotrice del progetto, Giordana Mosseri, che oramai da oltre 1 anno sta continuando a fornire il servizio senza nessun tipo di sovvenzione. Altri, come il progetto Posso, sono ormai fermi da fine 2021. Altri progetti ancora, come quello nuovo di assistenza di tipo generale per pensionati promosso dal Consigliere Corcos si stanno limitando alla utilissima fase informativa in mancanza di fondi per l’attivita’ sul campo.

Il Presidente ha ricordato che il Comites Tel Aviv si e’ cercato di muovere in anticipo per accorciare i tempi sottoponendo le richieste di finanziamento per il 2022 molto presto rispetto alla consuetudine degli anni passati. Il Consiglio attende di sapere l’esito di suddette richieste. 

Il Consigliere Segre richiede al rappresentante Consolato Graziosi, quali sono i prerequisiti per far parte del CGIE e se questi cambieranno ricordando l’importanza della Circoscrizione di Tel Aviv, che è la più grande nel Continente asiatico. 

Il Consigliere Moscati sta coordinando la preparazione di trailer sui progetti rivolti agli italiani tramite i finanziamenti suddetti. Tali Trailer sono prossimi al completamento.

Il Tesoriere David Debash ha presentato il Bilancio Preventivo per l’anno 2023 sottolineando come l’andamento economico globale abbia influenzato la sua preparazione. Questi cambiamenti sono visibili, in particolar modo nell’aumento dei costi di trasporto a causa del caro energia. A questo si aggiunge un aumento nel budget previsto per le spese telefoniche e postali dovuto ad un incremento delle attività che il Consiglio intende far transitare attraverso il sito del Comites. Tale sito internet richiede una costante manutenzione e diverrà, se i finanziamenti lo consentiranno, il vero e proprio mezzo di comunicazione di notizie di rilievo per gli italiani in Israele.

Il bilancio e’ stato corredato di una analisi sintetica delle attivita’ fatte dal Comites nel corso della prima parte del 2022 dando particolare rilievo agli importanti sforzi fatti dalla Commissione Pensionati e dalla Commissione Cultura.

Nel Bilancio Preventivo e’ stato inoltre previsto un finanziamento per una piccola campagna di advertising volta ad aumentare la conoscenza delle attivita’ del Comites presso i connazionali in Israele.

Il Consiglio ha approvato all’unanimita’ la richiesta di finanziamento in Shekel per il 2023 in attesa di sapere il tasso di cambio da applicare per determinare l’equivalente importo in Euro.

Il Consigliere Segre ha aggiornato il Consiglio sui contatti intercorsi con alcuni organi sindacali al fine di facilitare l’assistenza ai pensionati italiani residenti in Israele. Si sono registrati significativi progressi con la CISL la quale ha  mostrato maggiore interesse a collaborare.

Il Segretario, Lia Spadoni, ha spiegato le diverse problematiche relative all’attuale sito internet ed ha mostrato i progetti per il 2023. A tal fine è stato individuato un collaboratore per la parte contenutistica e tecnica per la gestione del sito. Il Consiglio ha approvato il piano e la proposta economica ricevuta.

SPID: Nel corso del 2022 il Consolato ha avviato un progetto per aiutare i connazionali ad ottenere lo SPID tramite il Consolato stesso. Il servizio e’ stato adottato da alcune decine di persone ma, al momento, facendo un’analisi costo/utilizzo del servizio sembra che le richieste siano state al di sotto delle aspettative. Il Comites, in collaborazione con il Consolato intende sensibilizzare i connazionali per far si’ che questo servizio possa proseguire in futuro e rimane in attesa di maggiori dati per poter procedere in tal senso.

Elezioni Politiche 2022: Il Consolato ha illustrato i notevoli sforzi fatti per permettere a quanti piu’ connazionali di votare ed ha mostrato i risultati in termini di partecipanti al voto e risultati riportati di seguito. In merito alla parte logistica delle elezioni sono stati riscontrati diversi ritardi da parte della posta israeliana nonostante l’utilizzo del servizio “Doar24” (consegna in 24 ore) con diverse testimonianze di persone che hanno ricevuto i plichi con giorni e/o settimane di ritardo. Il Comites ha ricordato che, purtroppo, non e’ questa la prima volta che accade e forse si dovrebbero valutare soluzioni alternative. A questo si aggiunge un notevole numero di schede pervenute oltre la scadenza del 22 Settembre.

Numero totale elettori                  12.877

Schede votate ricevute*              903   (7,13%)

Schede restituite al mittente*        277   (2,19%)

Duplicati emessi                                41

*I dati si riferiscono alla scadenza dei termini previsti di giovedi’ 22 settembre alle ore 16

Per i risultati si suggerisce la consultazione del sito istituzionale del Viminale qui https://elezioni.interno.gov.it/camera/scrutini/20220925/scrutiniCE4000