Sostegno sociale e giovani: l’ultima riunione del Comites

Di seguito il verbale dell'ultima riunione del Consiglio del Comites redatto dal presidente Raphael Barki. La riunione si è svolta il 16 novembre 2018.
Consiglieri presenti: Arik Bendaud, Ever Cohen, Gemma Oren, Serena Liuzzi, Claudia Amati, Giordana Mosseri, Paola Cantori, Marina Norsi, Raphael Barki.
Altri presenti: Maria Silvera, Giordana Tagliacozzo, Shirly Oren, Daniel Oren, Giulia Albertini, Anna Gruner Haddad.
Consiglieri assenti: Jonathan Pietra, Simone Botti, Angelica Calò.
Punto di Sostegno Sociale (PoSSo)
Il progetto di rafforzamento della Linea Assist Ita per il quale il Comites ha chiesto un finanziamento integrativo tramite Ambasciata é stato approvato dal MAECI. Prima di inaugurare il servizio con un comunicato ufficiale, già preparato dalla psicologa d.ssa Albertini, diffonderemo una relazione della psicologa d.ssa Anna Gruner Haddad che riassume la casistica registrata a partire dal novembre 2016 e le problematiche con cui gli emigrati italiani approdati in Israele si devono misurare. L'obiettivo è di aiutare gli olìm ad affrontare meglio le difficoltà di adattamento intrinseche dell'immigrazione.
Conferenza Giovani
Il Comites Tel Aviv ha aperto le candidature per la scelta di un proprio rappresentante alla conferenza organizzata dal CGIE che si terrà a Palermo dal 16 al 19/4/19, con rientro probabile del delegato in anticipo di un giorno visto che la chiusura dei lavori capita proprio alla vigilia di Pesach. I consiglieri del Comites sono disposti a coprire di tasca propria il costo del biglietto aereo. Tutti i delegati verrano spesati dell'alloggio dagli organizzatori. Sempre in proposito, a gennaio é previsto nella nostra circoscrizione un evento preparatorio alla conferenza in collaborazione con la Giovane Kehillà, grazie al contributo finanziario concesso al Comites dal MAECI per intercessione dell'Ambasciata.
Patronato
I Comites di Gerusalemme e Tel Aviv incontreranno a dicembre alcuni dirigenti dell'UGL Ciscos per valutare la possibilità di ripristinare un patronato in Israele. Nel quadro della visita é previsto anche un incontro con il consiglio del Bet Italia a cui, in un'occasione precedente, la UGL Ciscos aveva offerto alcunii computer per attrezzare un'aula del centro ricreativo situato a Giaffa.
Macellazione rituale
Nel corso di una recente visita in Israele dei sottosegretari agli Esteri, on.le Picchi, e alla Giustizia, on.le Morrone, il Comites ha espresso ai rappresentanti del governo italiano la propria preoccupazione per la proposta di legge che vieterebbe la macellazione secondo le norme dell'Islam e dell'ebraismo. Il provvedimento andrebbe a colpire non solo iniziative private che sfuggono alla supervisione delle autorità igienico sanitarie ma anche la macellazione rituale regolamentata dalle norme vigenti (DM 11/6/1980 Autorizzazione alla macellazione degli animali secondo i riti religiosi ebraico e islamico). Sarebbe un grave passo indietro contro i principi della Costituzione tutelati dall'Intesa tra lo Stato Italiano e l'UCEI (L. 8/3/1989, n. 101) in quanto limiterebbe "il diritto di [..] praticare liberamente la religione ebraica [..] e di esercitarne [..] il culto e i riti."
Assegni di benemerenza
Dopo il mancato pagamento di sei mensilità a Corrado De Benedetti, sembra a causa dell'IBAN improvvisamente andato smarrito presso gli uffici competenti di Roma, si apprende dalla consigliera Claudia Amati, anch'essa beneficiaria, che l'irregolarità nell'elargizione degli indennizzi alle vittime delle leggi razziste si stia manifestando anche in altri casi, incluso il di lei. Anche se l'appello pubblicato da De Benedetti sulla lista del Comites sembra aver avuto un esito almeno parzialmente positivo, pare che alcuni bonifici vengano fatti in maniera irregolare, talvolta in ritardo di qualche settimana, e in maniera apparentemente casuale, direttamente dall'Italia oppure tramite l'Ambasciata.

Dove siamo

Indirizzo: 1, Nachal Soreq, Tel Aviv

Telefono: +972 53-585-5658

Mail: [email protected]

Contatti