Referendum per ridurre il numero di parlamentari: come votare dall’estero

I cittadini italiani residenti all’estero e iscritti all’AIRE possono votare per il referendum confermativo popolare che si terrà il 29 marzo in materia di riduzione del numero di parlamentari, per modificare cioè gli articoli 56, 57 e 59 della Costituzione italiana.

Come ricordato dalla Cancelleria consolare dell’Ambasciata d’Italia in Israele, due sono le modalità previste per votare dall'estero: per corrispondenza o direttamente in Italia, presso il proprio Comune di iscrizione elettorale (non sono però previste agevolazioni per il viaggio internazionale).

Chi intende votare in Italia è tenuto a comunicarlo per iscritto al Consolato entro e non oltre l’8 febbraio 2020.

Tale comunicazione dovrà essere indirizzata a [email protected] o consegnata direttamente agli uffici consolari negli orari di apertura al pubblico e, per essere valida, dovrà essere effettuata:

- utilizzando il modulo scaricabile qui;

- o, in alternativa, su carta semplice con nome, cognome, data, luogo di nascita, luogo di residenza e firma dell’elettore e allegando copia di un documento di identità.

Sarà inoltre cura degli elettori verificare che la comunicazione di opzione spedita per posta sia stata ricevuta in tempo utile dal proprio Ufficio consolare.

Il testo del quesito referendario proposto sarà il seguente:

«Approvate il testo della legge costituzionale concernente “Modifiche agli articoli 56, 57 e 59 della Costituzione in materia di riduzione del numero dei parlamentari”, approvato dal Parlamento e pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana - Serie generale - n.240 del 12 ottobre 2019?»

Dove siamo

Indirizzo: 1, Nachal Soreq, Tel Aviv

Telefono: +972 53-585-5658

Mail: [email protected]

Contatti